prenotare
di
a
tempo

d
f

Condizioni d'uso

Added:
30 Ago 2019
Read
402 times
Last modified on
19 Nov 2019
Rate this item
(0 votes)
font size
Published in
condizioni d'uso

Tourismus Region Klagenfurt am Wörthersee GmbH Online-Shop – Condizioni generali di contratto (AGB) con informazioni per i consumatori

 

Ambito di applicazione delle condizioni generali di contratto

Le presenti Condizioni Generali di Contratto (CGC) regolano il rapporto contrattuale tra voi come cliente (cliente) e la Regione Turistica Klagenfurt am Wörthersee GmbH (TRK) per tutti sulla piattaforma di prenotazione online visitklagenfurt.at local GTC senza preavviso in qualsiasi momento per cambiare. La versione al momento della prenotazione è autorevole (richiesta di conclusione del contratto da parte del cliente; vedi sotto).

Operatore del negozio online e il vostro partner contrattuale è:


Tourismus Region Klagenfurt am Wörthersee GmbH
Neuer Platz 5
9020 Klagenfurt

iscritta nel registro di commercio con il numero FN 384373f, rappresentata dall'amministratore delegato Helmuth Micheler

Numero di identificazione IVA: ATU 67484705.
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Numero di telefono: 0463 287 463-0

 

TRK come agente con mandato di riscossione

Il cliente prenota gli articoli del carrello su visitklagenfurt.at; per ognuno di questi articoli TRK agisce come agente con un mandato di raccolta. La parte contraente è il fornitore o fornitore di servizi obbligato / prenotato. Si tratta della stessa TRK solo nei casi espressamente descritti di seguito (cfr. Servizi TRK di seguito).

Le offerte su visitklagenfurt.at possono essere raggruppate in moduli singoli (hotel, biglietto di spedizione, ingresso ecc.) per un soggiorno completo e su misura per le esigenze individuali del cliente. TRK non è responsabile della composizione del carrello e del coordinamento dei singoli articoli tra loro (ora, luogo, luogo, ecc.). TRK non è inoltre responsabile - a meno che non sia il fornitore di servizi stesso - per la corretta esecuzione del singolo servizio o consegna. A questo proposito, il cliente può fare riferimento solo al contratto di intermediazione con il fornitore diretto (hotel, struttura per il tempo libero, sala da concerto, ecc.) e alle condizioni ivi applicabili. Il cliente deve informarsi su questi ultimi in modo adeguato. TRK supporta il cliente con utili suggerimenti e riferimenti incrociati nell'allegato alle presenti condizioni generali di contratto. Se il cliente viene a conoscenza di tali disposizioni contrattuali qui o altrove su visitklagenfurt.at, questo è solo a scopo informativo; TRK non è in alcun modo obbligata in tal senso.

Disposizioni generali

Termini e condizioni generali per visitklagenfurt.at

Accedendo e utilizzando il sito visitklagenfurt.at e quindi anche utilizzando la piattaforma di prenotazione online, il cliente accetta le condizioni generali di visitklagenfurt.at (AVB).

Ai sensi delle CGS, TRK non garantisce la permanenza o la disponibilità illimitata del sito web e non può pertanto essere ritenuta responsabile delle conseguenze di interruzioni nel processo di prenotazione o della mancata trasmissione dei messaggi. Particolare attenzione è stata rivolta alla facilità d'uso dell'interfaccia utente. Il cliente è responsabile del corretto funzionamento del sito web e in particolare della piattaforma di vendita. Il cliente è responsabile delle conseguenze di errori di funzionamento.

Conclusione del contratto, pagamento anticipato, corrispondenza via e-mail

La piattaforma di prenotazione è destinata principalmente all'area europea (Austria, paesi SEE, Svizzera, Gran Bretagna). L'accesso alla piattaforma dall'esterno di questa regione non è garantito da TRK. Le offerte pubblicate da TRK non costituiscono un'offerta contrattuale.

Se il cliente ordina il carrello sulla piattaforma TRK, ciò costituisce una richiesta di stipulare contratti in base ai singoli articoli del carrello. Il cliente è vincolato alla sua richiesta per 24 ore. Entro tale termine, TRK deve rispondere all'indirizzo e-mail fornito dal cliente. Durante questo periodo, TRK verificherà al più presto possibile la disponibilità dell'acconto (copertura della carta di credito) e la disponibilità definitiva degli articoli ordinati.

TRK informa il cliente tramite un annuncio sul sito web (pagina di successo) se il processo di ordinazione non può essere completato come richiesto e annulla l'intera transazione (nessuna accettazione). Il rifiuto della richiesta riguarda sempre l'intero carrello, anche se un solo articolo d'ordine è il fattore scatenante. Se sono disponibili pagamenti e servizi, TRK conclude i singoli contratti tra i fornitori di servizi/fornitori e il cliente passo dopo passo nell'ambito del suo mandato di agenzia. A tal fine TRK invia al cliente una conferma d'ordine (accettazione di tutti gli articoli del carrello) attraverso un annuncio pubblicitario sul sito web (pagina di successo) e via e-mail e addebitando definitivamente l'anticipo di pagamento.

La reazione di TRK alla richiesta del cliente si considera avvenuta non appena i dati rilevanti vengono trasmessi a Internet sul sistema di TRK. Il momento in cui l'e-mail arriva al cliente o la pagina di successo viene visualizzata sul cliente del cliente è irrilevante. Il cliente ha l'obbligo di informarsi presso TRK sulla posizione dell'eventuale risposta e lo stato attuale dell'ordine può essere richiamato anche nell'account utente del cliente.

Se clienti provenienti da paesi che non sono elencati durante il processo di pagamento ordinano un carrello della spesa di TRK, TRK non sarà in grado di accettarlo, anche se la piattaforma automatica può essere spostata dal cliente alle reazioni sopra descritte. Il contratto si considera concluso - se non lo è affatto - solo al momento della consegna della merce o dell'effettivo utilizzo del servizio.

La trasmissione di messaggi di posta elettronica attraverso reti pubbliche è asimmetrica e soggetta a guasti, non protetta e può essere intercettata, letta e modificata da terzi. Oltre al contenuto, il mittente e il destinatario dell'e-mail possono essere identificati anche da terzi. Ciò vale anche per le e-mail utilizzate nelle comunicazioni con TRK. TRK è autorizzata dal cliente ad inviargli e-mail. TRK non risponde in alcun modo per danni derivanti dall'invio difettoso, disturbato o spiato di una e-mail. Queste disposizioni si applicano per analogia ad altre forme di comunicazione non protette che sono comparabili per funzionalità e situazione di rischio e che sono utilizzate nel presente o in futuro.

Tutti i messaggi inviati agli indirizzi (vale a dire gli indirizzi e-mail) indicati dal cliente o precedentemente utilizzati con successo nei rapporti con la TRK sono da considerarsi debitamente consegnati. Nel caso delle e-mail, l'ora di consegna è considerata l'ora di partenza della TRK; nel traffico postale si presume fino a prova contraria che le lettere con recapito prioritario siano state recapitate anche all'estero al più tardi quattro giorni dopo l'impostazione presso un ufficio postale austriaco.

Prezzo, condizioni di pagamento

Il prezzo che deve essere pagato dal cliente risulta dal prezzo totale visualizzato nel carrello in Euro (EUR). Salvo diversa indicazione esplicita, essa comprende tutti i supplementi, le tasse e i dazi. In tutti i prezzi si tiene conto dell'imposta sul valore aggiunto austriaca. Il prezzo totale dipende dall'organizzazione individuale del viaggio e può pertanto discostarsi dai prezzi d'orientamento ("da EUR...." e informazioni in valuta estera). I prezzi possono essere soggetti a continue variazioni. Il cliente deve assicurarsi che il carrello che gli viene mostrato sia ancora attuale. Dopo aver avviato il processo di ordinazione, al cliente viene mostrato un riepilogo della sua richiesta. I prezzi in esso contenuti sono accettati dal sistema come immutabili per 30 minuti, dopo di che il cliente deve riavviare il processo di ordinazione nel carrello per la propria sicurezza.

I contratti in base ai singoli articoli del carrello vengono stipulati solo dopo il pagamento anticipato automatico secondo la configurazione della piattaforma online. Finché TRK non ha conferma di copertura, non entra nella richiesta del cliente. Il cliente e la TRK si fanno carico di tutte le spese da loro sostenute per l'elaborazione del pagamento.

Consegna di buoni / biglietti elettronici e supporti dati ricaricabili

La conferma d'ordine è considerata come prova dei contratti conclusi, ma non può essere utilizzata come prova del diritto al servizio (voucher, biglietto elettronico). Un link sulla conferma d'ordine si riferisce all'account utente del cliente, dove - a seconda del prodotto - il cliente può scaricare i documenti necessari o caricare un supporto dati. Per le carte d'identità che fanno parte di un pacchetto, prima della stampa possono essere richieste informazioni aggiuntive, come la data esatta del viaggio e i dati personali per i biglietti ferroviari.

L'ammissibilità non sarà consegnata fisicamente. I buoni, i biglietti, i biglietti, i biglietti elettronici devono essere stampati dal cliente per l'uso previsto (stampa a casa). Sono vietate la riproduzione, l'alterazione o la riproduzione dei diritti di abbonamento.

In ogni caso, il cliente è responsabile della protezione dei propri diritti di abbonamento (voucher) contro il furto o la riproduzione non autorizzata. Egli deve notare che i servizi impersonali sono attribuiti alla prima persona che presenta il documento valido. La successiva prova che la persona che presenta il documento non è la stessa del cliente è irrilevante per TRK o per i fornitori di servizi mediati da TRK.

I documenti stampati dal cliente come diritto di acquisto devono essere asciutti, non sporchi, non danneggiati, rugosi e in condizioni leggibili. Possono avere un codice a barre che può essere controllato elettronicamente. I documenti non possono essere piegati nell'area del codice a barre.

condizioni quadro

TRK non ha alcuna influenza sulle misure strutturali, sulle fonti di emissione, ecc. nelle vicinanze di un luogo descritto e non può quindi assumere alcuna garanzia. In linea di principio, TRK non ha alcuna influenza sull'origine dei turisti presenti, sulla qualità generale del servizio e sulla qualità del cibo nei ristoranti locali, sull'organizzazione e l'esecuzione degli eventi annunciati nella destinazione (a meno che TRK non sia l'organizzatore) e sulle singole strutture sportive (a meno che non sia espressamente parte dell'offerta).

Cancellazioni

I servizi acquistati con l'ordine del carrello non possono essere cancellati o annullati. Fanno eccezione le disposizioni che disciplinano i singoli rapporti contrattuali. TRK raccomanda la stipula dell'assicurazione annullamento viaggio della Europäische Reiseversicherung offerta nella conclusione dell'ordine. Le relative informazioni per i clienti e le condizioni generali della compagnia di assicurazione sono riportate in allegato.

 

Servizi TRK

Pacchetti (Viaggi tutto compreso)

TRK funge da tour operator (pacchetto turistico) per i pacchetti che sono stati messi insieme come una combinazione di diversi servizi come escursioni e pernottamenti o pernottamenti e spedizione e hanno un prezzo totale. Le disposizioni generali di cui sopra si applicano all'insieme dei pacchetti. L'erogazione dei diritti (voucher, biglietti, ecc.) viene effettuata separatamente per ogni singola componente del servizio. Le sistemazioni alberghiere incluse nei pacchetti non possono essere cancellate.

TRK fa ogni sforzo per garantire che i servizi inclusi nel pacchetto possano essere forniti. Se TRK stabilisce che una parte considerevole del pacchetto non può essere fornita (ad esempio a causa di influenze meteorologiche), TRK cercherà di offrire al cliente una sostituzione. In caso di insuccesso, il cliente può richiedere il rimborso dell'acconto nella misura della riduzione delle prestazioni.

         - Direttiva (EU) 2015/2302 (Viaggi tutto compreso):

Operatore turistico 
Tourismus Region Klagenfurt am Wörthersee GmbH
Neuer Platz 5 9020 Klagenfurt am Wörthersee, AT
Phone: (0043) 463 287 463
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Assicurazione contro l'insolvenza: 
Care Consult Versicherungsmakler Gesellschaft m.b.H.
Kratochwjlestraße 4 1220 Wien, AT
Phone: (0043) 1/317 26 00
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Diritti fondamentali ai sensi della direttiva (EU) 2015/2302

I viaggiatori riceveranno tutte le informazioni essenziali sul pacchetto prima di concludere il contratto di viaggio.
C'è sempre almeno un commerciante responsabile della corretta esecuzione di tutti i servizi di viaggio inclusi nel contratto.
I viaggiatori ricevono un numero telefonico di emergenza o i dettagli di un punto di contatto dove possono mettersi in contatto con l'organizzatore o l'agente di viaggio.
I viaggiatori possono trasferire il pacchetto ad un'altra persona, con un preavviso ragionevole ed eventualmente con costi aggiuntivi.
Il prezzo del pacchetto può essere aumentato solo in caso di aumento di costi specifici (ad esempio, prezzo del carburante) e se espressamente previsto nel contratto, e in ogni caso non oltre 20 giorni prima dell'inizio del pacchetto. Se l'aumento di prezzo supera l'8% del prezzo del pacchetto, il viaggiatore può recedere dal contratto. Se l'organizzatore si riserva il diritto ad un aumento del prezzo, il viaggiatore ha diritto ad una riduzione del prezzo in caso di diminuzione dei relativi costi.
Il viaggiatore può recedere dal contratto senza pagare alcuna penale e ottenere il rimborso completo di tutti i pagamenti se uno qualsiasi degli elementi essenziali del pacchetto, diverso dal prezzo, viene modificato in modo significativo. Se prima dell'inizio del pacchetto il commerciante responsabile del pacchetto annulla il pacchetto, i viaggiatori hanno diritto a un rimborso e, se del caso, a un indennizzo.
I viaggiatori possono recedere dal contratto senza pagare alcuna commissione di recesso prima dell'inizio del pacchetto in circostanze eccezionali, ad esempio in caso di gravi problemi di sicurezza a destinazione che potrebbero influire sul pacchetto.
Inoltre, i viaggiatori possono, in qualsiasi momento prima dell'inizio del pacchetto, recedere dal contratto in cambio di un'adeguata e giustificabile tassa di rescissione.
Se, dopo l'inizio del pacchetto, non è possibile fornire al viaggiatore elementi significativi del pacchetto come concordato, dovranno essere offerte al viaggiatore, senza costi aggiuntivi, soluzioni alternative adeguate. Il viaggiatore può recedere dal contratto senza pagare alcuna penale, qualora i servizi non siano eseguiti in conformità con il contratto e ciò incida sostanzialmente sull'esecuzione del pacchetto e l'organizzatore non ponga rimedio al problema.
I viaggiatori hanno inoltre diritto ad una riduzione del prezzo e/o al risarcimento dei danni nel caso in cui i servizi di viaggio non vengano eseguiti o vengano eseguiti in modo improprio.
L'organizzatore deve fornire assistenza se il viaggiatore si trova in difficoltà.
Se l'organizzatore o, in alcuni Stati membri, il venditore diventa insolvente, i pagamenti saranno rimborsati. Se l'organizzatore o, se del caso, il venditore diventa insolvente dopo l'inizio del pacchetto e se il trasporto è incluso nel pacchetto, il rimpatrio dei viaggiatori è garantito. La Tourismus Region Klagenfurt am Wörthersee GmbH ha ottenuto la tutela in caso di insolvenza con Care Consult Versicherungsmakler Gesellschaft m.b.H.. I viaggiatori possono contattare la Kratochwjlestraße 4 1220 Wien, AT, telefono: (0043) 1/317 26 00, Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. se i servizi sono negati a causa dell'insolvenza della regione turistica Klagenfurt am Wörthersee GmbH.

Direttiva (EU) 2015/2302 come recepita nel diritto nazionale:
https://www.ris.bka.gv.at/GeltendeFassung.wxe?Abfrage=Bundesnormen&Gesetzesnummer=20009859&FassungVom=2018-07-01

organizzatore di eventi

Gli eventi per i quali è possibile acquistare i biglietti su visitklagenfurt.at sono solitamente organizzati da terzi. Il TRK è il mediatore del contratto con l'organizzatore (vedi appendice per i dettagli). In casi espressamente dichiarati, TRK stessa è l'organizzatore dell'evento. Le seguenti disposizioni generali si applicano a questi eventi TRK:

I biglietti che non soddisfano i requisiti di leggibilità non sono validi. Dopo aver lasciato l'evento, possono essere utilizzati per il rientro solo se ciò è indicato sul biglietto o se il personale di controllo lo conferma o lo ordina espressamente.

E' vietato portare all'evento bevande e cibo, registrazioni audio professionali, attrezzature fotografiche e video, oggetti pericolosi come bottiglie di vetro e lattine di alluminio, fuochi d'artificio, armi, oggetti appuntiti o appuntiti di qualsiasi tipo e animali. Se il titolare del biglietto viola le istruzioni dei servizi di sicurezza, le norme di sicurezza, le istruzioni di posti a sedere e la guida delle persone, il concetto di smaltimento dei rifiuti, il suo biglietto perde la sua validità e può essere escluso dall'evento in corso e da ulteriori eventi del trasporto pubblico.

L'evento può essere rinviato o completamente annullato a causa di una dichiarazione unilaterale di TRK. In caso di rinvio, il biglietto già acquistato sarà valido per la data di rinvio; sono esclusi il ritorno o il cambio. In caso di annullamento, TRK comunicherà contemporaneamente le modalità di rimborso del prezzo di acquisto (valore nominale). Il cliente deve ottemperare a questa disposizione entro tre mesi dalla notifica su visitklagenfurt.at. In seguito, la sua domanda di rimborso scade.

TRK è responsabile per l'organizzazione accurata dell'evento solo se è colpevole di grave negligenza. È espressamente esclusa la responsabilità per la qualità del contenuto della prestazione, nonché per danni causati da altri partecipanti alla manifestazione.

Gli eventi musicali possono essere ad alto volume. TRK raccomanda di mantenere una distanza adeguata dagli altoparlanti. I genitori dovrebbero prestare particolare attenzione alla protezione dell'udito dei bambini.

TRK può limitare il numero di biglietti che possono essere emessi per un singolo cliente. Il cliente non è autorizzato ad utilizzare le pubblicazioni di TRK e altre informazioni sugli eventi o i marchi e le denominazioni di TRK per rivendere i biglietti acquistati. Non può utilizzare i biglietti per la pubblicità o la promozione delle vendite per proprio conto (ad esempio, lotterie pubbliche, inclusione in pacchetti). Lo scambio commerciale di biglietti è vietato. In questo modo perdono la loro validità.

Disposizioni speciali

passività

Se, in via eccezionale, il diritto o la possibilità di recesso, ritiro o restituzione della merce può essere rivendicato, così come in caso di impossibilità di esecuzione, si applicano le seguenti disposizioni di legge imperative divergenti: Gli importi già pagati saranno rimborsati al cliente. Sono escluse ulteriori rivendicazioni del cliente, in particolare le richieste di risarcimento danni per danni indiretti e mancato guadagno.

Il risarcimento dei danni derivanti dall'inadempimento di un pacchetto turistico (pacchetto) è limitato al doppio del prezzo del pacchetto, nella misura in cui ciò è consentito dalla legge.

TRK non risponde di danni in relazione ad escursioni o eventi che il cliente stesso prenota durante l'esecuzione del viaggio "sul posto". Ciò vale anche se i documenti pertinenti sono disponibili in un allegato che può essere assegnato a TRK o sono descritti sul sito web.

reclami

Se il cliente ha motivo di reclamo durante il viaggio, deve darne immediata comunicazione a TRK o al fornitore di servizi. Inoltre, il cliente è tenuto a fare tutto il possibile per contribuire a porre rimedio alla perturbazione e a ridurre al minimo gli eventuali danni. I diritti di garanzia del cliente scadono in ogni caso un anno dopo la fine concordata del pacchetto turistico o il momento della prestazione del servizio. I diritti di garanzia non possono essere ceduti.

Legge applicabile e foro competente

Il diritto austriaco si applica esclusivamente ai rapporti contrattuali con la regione turistica Klagenfurt am Wörthersee GmbH e i suoi clienti (clienti, acquirenti), compresa la questione della conclusione e della validità del contratto. Per la determinazione del foro competente è determinante il domicilio del relativo fornitore di servizi o della regione turistica di Klagenfurt am Wörthersee.

Clausola di salvaguardia

Qualora una o più disposizioni delle presenti condizioni generali di contratto siano o diventino in tutto o in parte invalide o inammissibili, ciò non invalida l'intero contratto.

La disposizione non valida o inammissibile deve essere sostituita da una disposizione che si avvicini il più possibile allo scopo economico della disposizione non valida o inammissibile.

Appendice: Note sui singoli fornitori di servizi

alberghiero

Il cliente stipula un contratto ("Retail Hotel") mediato da TRK con gli hotel che possono essere inseriti come singoli articoli nel carrello della spesa. Ogni hotel ha le proprie condizioni contrattuali, che possono essere ottenute dall'hotel direttamente o tramite il sito web. Tuttavia, la TRK obbliga tutti gli hotel nei confronti del cliente a rispettare le seguenti condizioni standard di cancellazione in conformità alle Condizioni generali di contratto dell'industria alberghiera (AGBH) 2006, che si applicano con riserva di ogni altro accordo reciproco stipulato direttamente con l'hotel. In particolare, se la cancellazione dell'hotel avviene tramite TRK, valgono le seguenti condizioni generali di contratto.

Estratto dall'AGBH 2006:

  • §5 Ritiro dal contratto di alloggio - Tassa di cancellazione
    Ritiro da parte dell'albergatore

5.1 Se il contratto alberghiero prevede un acconto e se l'acconto non è stato versato a tempo debito dalla parte contraente, l'albergatore può recedere dal contratto alberghiero senza preavviso.

5.2 Se l'ospite non arriva entro le ore 18.00 del giorno di arrivo concordato, non vi è alcun obbligo di alloggio a meno che non sia stato concordato un orario di arrivo successivo.

5.3 Se il contraente ha versato un acconto (vedi 3.3), i locali rimangono riservati fino alle ore 12.00 del giorno successivo al giorno di arrivo concordato. In caso di pagamento anticipato di più di quattro giorni, l'obbligo di alloggio termina alle ore 18.00 del quarto giorno, dove il giorno di arrivo viene conteggiato come primo giorno, a meno che l'ospite non comunichi un giorno di arrivo successivo.

5.4 Salvo diverso accordo, il contratto alberghiero può essere disdetto dall'albergatore con dichiarazione unilaterale fino a 3 mesi prima della data di arrivo concordata del partner contrattuale per motivi obiettivamente giustificati.

Ritiro da parte del contraente - Tassa di annullamento

5.5 Fino a 3 mesi prima della data di arrivo concordata dell'ospite, il contratto alberghiero può essere risolto con una dichiarazione unilaterale della parte contraente senza il pagamento di una penale.

5.6 Al di fuori del termine di cui al § 5.5. il recesso da una dichiarazione unilaterale del partner contrattuale è possibile solo con il pagamento delle seguenti spese di annullamento:

- fino a 1 mese prima del giorno di arrivo 40% del prezzo totale del pacchetto;

- fino a 1 settimana prima del giorno di arrivo 70 % del prezzo totale del pacchetto;

- 90 % del prezzo totale del pacchetto nell'ultima settimana prima del giorno di arrivo.

fino a 3 mesi

3 mesi fino a 1 mese

1 mese fino a 1 settimana

L'ultima settimana

nessuna penale

40%

70%

90%


I prezzi per gli alberghi sono fissati dalla struttura senza l'intervento di TRK. Le tasse e le imposte locali sono comunque incluse. L'hotel è obbligato ad accettare il voucher TRK come prova di prenotazione. Extra come minibar, servizio in camera, servizio in camera, tasse di parcheggio, ecc. verranno addebitati separatamente. Il cliente è pregato di effettuare il check-in per gli extra e i relativi prezzi al momento del check-in.

Appartamenti

Il TRK è mediatore del contratto d'affitto con il proprietario dell'appartamento vacanze. È responsabile della corretta prenotazione dell'appartamento vacanze in loco. La tassa di soggiorno e la tassa di soggiorno devono essere pagate dal cliente in loco, oltre che direttamente al proprietario dell'appartamento.

Il cliente conclude il contratto di locazione direttamente con il proprietario dell'appartamento vacanze. L'inquilino è responsabile per lo stato dell'appartamento di vacanza adatto all'uso, a meno che non possa dimostrare di non averne colpa. Gli oggetti in locazione non possono essere occupati da un numero di persone non superiore a quello specificato nel contratto. Per i danni causati dal cliente, il cliente deve pagare per intero. Essi devono essere comunicati al proprietario o al suo rappresentante prima della partenza.

Biglietti barca

TRK è espositore del Voucher. Agisce quindi come mediatore per la navigazione sul lago Wörthersee.  Si applicano le condizioni di trasporto del Wörthersee Schifffahrt  www.woertherseeschifffahrt.at/de/ueber-uns/allgemeine-befoerderungsbedingungen .

Biglietti per eventi, concerti e teatro

Il TRK è - se non agisce espressamente come organizzatore - l'agente del biglietto. Il cliente conclude il contratto direttamente con l'organizzatore. Quest'ultimo ha le proprie disposizioni contrattuali, che egli stesso pubblica o che possono essere richieste direttamente a lui.

I biglietti per eventi, concerti e teatro non possono essere restituiti o scambiati da TRK. Se un evento deve essere cancellato o rinviato, si applicano i regolamenti e le modalità dell'organizzatore. I biglietti rimangono validi per qualsiasi evento sostitutivo (data di rinvio). La restituzione o lo scambio sono esclusi se non diversamente indicato dall'organizzatore.

In qualità di agente, TRK non ha alcuna influenza sulla qualità, sul modo in cui si svolge l'evento o sui concetti di guida personale e di sicurezza. Se necessario, questi devono essere ottenuti direttamente dall'organizzatore. TRK non può dare alcuna garanzia per l'organizzazione ed esclude qualsiasi responsabilità per difetti a questo riguardo.

Città Parrocchia Torre Parrocchiale

TRK è espositore del Voucher. In questo modo agisce come mediatore per la federazione turistica di Klagenfurt sul lago W'rthersee, che gestisce la torre parrocchiale cittadina. Si applicano le norme di sicurezza della torre parrocchiale cittadina nell'area scale.

L'ispezione della Stadtpfarrturm avviene a proprio rischio e pericolo. L'operatore non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni causati dai visitatori.

In tutta l'area della torre parrocchiale cittadina vige un severo divieto di fumare e di bere alcolici. Non gettare oggetti dalla torre! Le violazioni saranno perseguite!

I genitori sono responsabili per i loro figli!

Cancellazione Hotel Plus Europäische Reiseversicherung

Qui trovate tutte le informazioni sull'assicurazione annullamento viaggio del nostro partner, l'Europische Reiseversicherung:

https://service.europaeische.at/doc/en/Complete_information_HotelCancellationPlus-AIO-HOSPL_2012-EN-002.pdf

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO (CGC)
la regione turistica Klagenfurt am Wörthersee GmbH con stand 01.11.11.2017

  1. Panoramica dei servizi e delle procedure

a.) L'operatore stesso è licenziatario del sistema di prenotazione online via Internet "deskline" del Gruppo Feratel. Il sistema è integrato in diversi portali Internet, inizialmente la regione www.visitklagenfurt.at, il www.kaernten.at, e ci sono anche collaborazioni con altri portali di vendita Internet (di terzi), i cosiddetti "canali". Questo fornisce una base per offrire agli ospiti turistici (ma anche a gruppi o operatori turistici) servizi turistici online via Internet:

  • Richieste di camere online basate sui dati inseriti dall'albergatore, che vengono inoltrate direttamente all'albergatore tramite la linea telefonica; l'albergatore elabora la richiesta direttamente per corrispondenza (al di fuori della linea telefonica) con l'ospite. - Il gestore è l'"agente", il fornitore di servizi nei confronti dell'ospite e il suo unico partner contrattuale è l'albergatore.
  • Prenotazione online di camere e servizi sulla base dei dati inseriti dall'albergatore, ovvero prenotazione completamente automatica, emissione delle conferme di prenotazione all'ospite e all'albergatore, nonché raccolta dei dati della carta di credito dell'ospite e raccolta dell'importo secondo le relative condizioni; elaborazione della cancellazione secondo le relative condizioni. - Il saldo definitivo con l'ospite e il pagamento delle spese di annullamento in caso di recesso ritardato dal contratto viene effettuato dalla stessa azienda ricettiva. - Il gestore è l'"agente", il fornitore di servizi nei confronti dell'ospite e il suo unico partner contrattuale è l'albergatore. Le basi contrattuali per l'ospite e l'albergatore sono anche le AGHB 2006.
  • Prenotazioni di pacchetti di viaggio online sulla base dei dati inseriti dall'operatore o dei pacchetti creati autonomamente dal cliente, ovvero prenotazione completamente automatica, emissione di conferme di prenotazione al cliente e completa elaborazione dei pagamenti dei servizi di pacchetti con il cliente da parte dell'operatore. Gli albergatori agiscono come subappaltatori dell'operatore - l'operatore è l'operatore turistico e quindi il fornitore di servizi nei confronti dell'ospite e del suo partner contrattuale per i servizi a pacchetto. Le basi contrattuali per l'ospite e l'operatore turistico sono anche le ARB 1992.

L'operatore mette a disposizione la base elettronica in modo che il partner contrattuale affiliato possa commercializzare il proprio servizio via Internet in modo economico e senza grandi sforzi da parte sua. Questo non garantisce l'occupazione.

b.) L'albergatore potrà inoltre accedere al sistema di deskline attraverso l'accesso esistente alla piattaforma online dell'operatore, oppure riceverà le relative informazioni di accesso. Ha quindi il diritto di inserire le sue offerte nel sistema di prenotazione (deskline WebClient) (con prezzi lordi e per persona e notte, secondo i requisiti di trasparenza per i consumatori) e i periodi di prenotazione con descrizione e foto dell'azienda. Il sistema fornisce all'albergatore le relative impostazioni standard (che possono essere modificate individualmente in qualsiasi momento) e simboli di equipaggiamento selezionabili. I dati devono essere inseriti e conservati dall'albergatore stesso. Questo sistema gli fornisce anche le informazioni corrispondenti nelle opzioni "Richiesta camera online" e "Prenotazione camera online", in modo da consigliare una manutenzione e un monitoraggio costanti del sistema.

c.) Le basi contrattuali per la prenotazione di camere online sono le "Condizioni generali per l'industria alberghiera" (AGHB), che devono essere presentate e accettate dall'ospite nell'ambito del processo di prenotazione. I diritti dell'ospite di annullare un contratto con un fornitore di servizi sono regolati al punto 3 dell'AGBH 2006.

d.) L'operatore consente all'ospite turistico tramite "deskline" di contattare le strutture ricettive e di concludere contratti tramite il sistema di prenotazione. Il contratto tra il rispettivo ospite e il rispettivo albergatore tramite il sistema di prenotazione viene concluso dall'ospite che invia una prenotazione (cliccando sul campo "Prenota" nel sistema di prenotazione) al ricevimento della conferma elettronica di prenotazione generata automaticamente (che appare sullo schermo dell'ospite).

e.) Se necessario, all'ospite viene offerta la possibilità di stipulare un'assicurazione annullamento viaggio con la compagnia di assicurazione autorizzata dall'operatore al momento della stipula del contratto con l'albergatore sulla base delle Condizioni generali di assicurazione.

  1. obblighi dell'operatore

a.) Il gestore è responsabile della disponibilità della piattaforma di prenotazione ad eccezione delle consuete finestre di manutenzione per l'ottimizzazione del sistema e nell'ambito della disponibilità di Internet; è responsabile dell'inoltro completo e immediato della richiesta di camera online e della prenotazione della camera online all'indirizzo e-mail indicato dall'albergatore e, se del caso, dell'incasso dell'acconto sul conto della carta di credito del cliente. L'operatore informa adeguatamente l'albergatore di qualsiasi modifica del sistema.

b.) Il gestore non è responsabile per la correttezza, la completezza e l'affidabilità dei contenuti di terzi nel sistema di prenotazione, in particolare le informazioni sui singoli hotel; non è responsabile per eventuali danni o danni conseguenti alla perdita di dati.

Manipolazione dei dati o trasmissione errata dei dati, causata da un guasto, limitazioni o uso improprio del sistema di prenotazione da parte di terzi, o per prenotazioni errate da parte dell'ospite.

c.) La responsabilità dell'operatore per negligenza lieve (ad eccezione dei danni alle persone), nonché per danni conseguenti e perdita di profitto è generalmente esclusa. L'operatore non è inoltre responsabile per cause di forza maggiore. La compensazione per il mancato utilizzo del sistema è limitata a 10 euro a settimana per le transazioni commerciali, ma non più di 300 euro in totale.

III. obblighi dell'albergatore

a.) Il Titolare è tenuto a conservare regolarmente i propri dati ed è responsabile della manutenzione dei dati nel WebClient. L'albergatore è inoltre responsabile dei propri dati anche nel caso in cui, per motivi tecnici, non sia in grado di effettuare autonomamente la manutenzione. L'albergatore si impegna ad accettare le prenotazioni effettuate in conformità alla sua offerta online. Eventuali errori di informazione e di ortografia nella gestione dei dati sono a carico dell'albergatore e non danno diritto all'albergatore di rifiutare o revocare la prenotazione.

b.) L'albergatore si impegna a rispettare il principio di favoreggiamento, vale a dire che offre sempre almeno gli stessi prezzi favorevoli per l'ospite, che egli richiede anche per altre possibilità di prenotazione online e/o sulla propria homepage per il servizio comparabile al momento della prenotazione.

c.) Dettagli ingannevoli e non corretti (ad es. classificazione, attrezzatura, ubicazione, foto) o dettagli dell'alloggio che violano la legge (ad es. violazione del diritto d'autore per pubblicazione non autorizzata di foto) possono dar luogo a richieste di risarcimento danni. L'albergatore terrà indenne l'operatore da tutte le pretese di terzi derivanti dalle informazioni fornite o inserite dall'albergatore.

d.) L'albergatore, nel proprio interesse e in conformità con il principio della verità del prospetto e con la conoscenza delle possibili rivendicazioni dell'ospite, manterrà la descrizione più accurata e attuale possibile dell'operazione.

  1. Protezione dei dati

Il gestore tratta i dati personali dell'ospite richiedente o prenotante in base alla legge sulla protezione dei dati del 2000 (DSG 2000). Il gestore tratta i dati personali raccolti dall'ospite (nome, indirizzo, indirizzo, indirizzo e-mail, numero di telefono, dati per l'elaborazione dei pagamenti) esclusivamente nella misura necessaria per la prenotazione. Il gestore ha il diritto di trasmettere i dati personali raccolti agli albergatori, nella misura in cui ciò sia necessario per il trattamento delle richieste di informazioni, richieste di prenotazione e prenotazioni.

V.Impronta dell'operatore


Tourismusregion Klagenfurt am Wörthersee GmbH, FN 384373 f,
Neuer Platz 5
9020 Klagenfurt am Wörthersee
Tel.: 0463/287 463-0
FAX: 0463/287 463-33
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.visitklagenfurt.at

VI. foro competente (AGBH 2006) Tutte le controversie da e in relazione al contratto sono soggette al diritto austriaco. Per tutte le controversie è competente il tribunale regionale di Klagenfurt.

CONDIZIONI GENERALI PER IL SETTORE ALBERGHIERO 2006 (AGBH 2006)

Versione del 15.11.2006

indice

  • §1 Ambito di applicazione
    §2 Definizioni dei termini
    §3. Conclusione del contratto e acconto
    §4 Inizio e fine dell'alloggio
    §5 Ritiro dal contratto di alloggio - Tassa di cancellazione
    §6 Messa a disposizione di alloggi sostitutivi
    §7 Diritti del partner contrattuale (ospite)
    §8 Obblighi del partner contrattuale (ospite)
    §9 Diritti dell'albergatore
    §10 Obblighi dell'albergatore
    §11 Responsabilità dell'albergatore per danni agli oggetti portati in magazzino.
    §12 Limitazione di responsabilità
    §13 Allevamento di animali
    §14 Proroga dell'alloggio
    §15 Risoluzione del contratto alberghiero - Risoluzione anticipata
    §16 Malattia o morte dell'ospite
    §17 Luogo di adempimento, foro competente e scelta della legge applicabile
    §18 Altro
  • §1 Ambito di applicazione

1.1 Le presenti condizioni generali per il settore alberghiero (di seguito "AGBH 2006") sostituiscono la precedente ÖHVB nella versione del 23 settembre 1981.

1.2 L'AGBH 2006 non esclude accordi speciali. Le AGBH 2006 sono sussidiarie agli accordi stipulati in dettaglio.

  • §2 Definizioni dei termini

2.1 Definizioni dei termini:

Per "proprietario" si intende una persona fisica o giuridica che accoglie gli ospiti dietro compenso.

"Ospite": una persona fisica che occupa un alloggio. L'ospite è di solito anche una parte contraente. Sono ospiti anche le persone che viaggiano con il partner contrattuale (ad es. familiari, amici, amici, ecc.).

"Partner contrattuale: è una persona fisica o giuridica in Germania o all'estero che stipula un contratto di alloggio come ospite o per un ospite.

"Consumatore" e

"Imprenditori": i termini devono essere intesi nel senso della legge sulla protezione dei consumatori del 1979 e successive modifiche.

"Contratto di alloggio": È il contratto stipulato tra l'albergatore e la parte contraente, il cui contenuto viene successivamente disciplinato in modo più dettagliato.

  • §3. Conclusione del contratto e acconto

3.1 Il contratto alberghiero nasce con l'accettazione da parte dell'albergatore dell'ordine della parte contraente. Le dichiarazioni elettroniche si considerano ricevute se la parte cui sono destinate è in grado di recuperarle in circostanze normali e l'accesso all'orario di lavoro annunciato dall'albergatore.

3.2 L'albergatore è autorizzato a stipulare il contratto alberghiero a condizione che la parte contraente abbia versato un acconto. In questo caso, l'albergatore è tenuto ad informare la parte contraente dell'acconto richiesto prima di accettare l'ordine scritto o verbale della parte contraente. Se la parte contraente accetta l'acconto (per iscritto o verbalmente), il contratto alberghiero si perfeziona con il ricevimento da parte dell'albergatore della dichiarazione di accordo sul pagamento dell'acconto della parte contraente.

3.3 La parte contraente è tenuta a versare l'acconto al più tardi 7 giorni (arrivo) prima dell'alloggio. La parte contraente è tenuta a versare l'acconto al più tardi 7 giorni (arrivo) prima dell'alloggio. I costi dell'operazione monetaria (ad esempio le spese di trasferimento) sono a carico della parte. Per le carte di credito e di debito si applicano le rispettive condizioni delle società di carte.

3.4 L'acconto è un pagamento parziale del compenso pattuito.

  • §4 Inizio e fine dell'alloggio

4.1 La parte contraente (ospite) ha il diritto, se l'albergatore non offre altri orari di riferimento, di trasferirsi nelle camere affittate a partire dalle ore 16.00 del giorno concordato ("giorno di arrivo").

4.2 Se una camera è occupata per la prima volta prima delle 6.00 del mattino, la notte precedente conta come primo pernottamento.

4.3 Le camere affittate devono essere liberate dal partner contrattuale entro le ore 12.00 del giorno di partenza. L'albergatore ha il diritto di addebitare un ulteriore giorno se le camere affittate non sono state liberate in tempo utile.

  • §5 Ritiro dal contratto di alloggio - Tassa di cancellazione

Ritiro da parte dell'albergatore

5.1 Se il contratto alberghiero prevede un acconto e se l'acconto non è stato versato a tempo debito dalla parte contraente, l'albergatore può recedere dal contratto alberghiero senza preavviso.

5.2 Se l'ospite non arriva entro le ore 18.00 del giorno di arrivo concordato, non vi è alcun obbligo di alloggio a meno che non sia stato concordato un orario di arrivo successivo.

5.3 Se il contraente ha versato un acconto (vedi 3.3), i locali rimangono riservati fino alle ore 12.00 del giorno successivo al giorno di arrivo concordato. In caso di pagamento anticipato di più di quattro giorni, l'obbligo di alloggio termina alle ore 18.00 del quarto giorno, dove il giorno di arrivo viene conteggiato come primo giorno, a meno che l'ospite non comunichi un giorno di arrivo successivo. 5.4 Salvo diverso accordo, il contratto alberghiero può essere disdetto dall'albergatore con dichiarazione unilaterale fino a 3 mesi prima della data di arrivo concordata del partner contrattuale per motivi obiettivamente giustificati.

Ritiro da parte del contraente - Tassa di annullamento

5.5 Fino a 3 mesi prima della data di arrivo concordata dell'ospite, il contratto alberghiero può essere risolto con una dichiarazione unilaterale della parte contraente senza il pagamento di una penale.

5.6 Al di fuori del termine di cui al § 5.5. il recesso da una dichiarazione unilaterale del partner contrattuale è possibile solo con il pagamento delle seguenti spese di annullamento:

- fino a 1 mese prima del giorno di arrivo 40% del prezzo totale del pacchetto;

- fino a 1 settimana prima del giorno di arrivo 70 % del prezzo totale del pacchetto;

- 90 % del prezzo totale del pacchetto nell'ultima settimana prima del giorno di arrivo.

fino a 3 mesi

3 mesi fino a 1 mese

1 mese fino a 1 settimana

L'ultima settimana

nessuna penale

40%

70%

90%


Ostacoli all'arrivo

5.7 Se la parte contraente (ospite) non è in grado di presentarsi presso la struttura ricettiva il giorno di arrivo a causa di circostanze straordinarie imprevedibili (ad es. forti nevicate, inondazioni, ecc.), la parte contraente non è tenuta a pagare la tariffa concordata per i giorni di arrivo.

5.8 L'obbligo di risarcimento per il soggiorno prenotato si rinnova a partire dal momento dell'arrivo se il viaggio diventa nuovamente possibile entro tre giorni.

  • §6 Messa a disposizione di alloggi sostitutivi

6.1 L'albergatore può mettere a disposizione della parte contraente o degli ospiti una sistemazione sostitutiva adeguata (della stessa qualità) se ciò è ragionevole per la parte contraente, in particolare se lo scostamento è insignificante e obiettivamente giustificato.

6.2 Una giustificazione oggettiva deve essere fornita, ad esempio, se la camera o le camere sono diventate inutilizzabili, se gli ospiti già alloggiati prolungano il loro soggiorno, se esiste un overbooking o se altre importanti misure operative richiedono questa fase.

6.3 Eventuali spese supplementari per l'alloggio sostitutivo sono a carico dell'albergatore.

  • §7 Diritti del Partito (Ospite)

7.1 Con la stipula di un contratto di locazione, la parte contraente acquisisce il diritto all'uso abituale delle camere affittate, delle strutture della struttura ricettiva, che di norma sono accessibili agli ospiti senza particolari obblighi, e al servizio abituale. Il partner contrattuale deve esercitare i propri diritti in conformità con le direttive dell'hotel e/o degli ospiti (regolamento interno).

  • §8 Obblighi del partner contrattuale (ospite)

8.1 Il partner contrattuale è tenuto a pagare il compenso pattuito al più tardi al momento della partenza, più eventuali importi aggiuntivi derivanti dall'utilizzo separato delle prestazioni da parte sua e/o degli ospiti che lo accompagnano, più l'imposta sul valore aggiunto prevista dalla legge.

8.2 L'albergatore non è obbligato ad accettare valute estere. Se l'albergatore accetta valute estere, queste saranno accettate come pagamento al tasso di cambio giornaliero, per quanto possibile. Qualora l'albergatore accetti valute estere o mezzi di pagamento non in contanti, la parte contraente si fa carico di tutte le spese connesse, quali richieste di informazioni presso le società di carte di credito, telegrammi, ecc.

8.3 La parte contraente è responsabile nei confronti dell'albergatore per eventuali danni causati da lui, dall'ospite o da altre persone che accettano i servizi dell'albergatore con la consapevolezza o la volontà della parte contraente.

  • §9 Diritti dell'albergatore

9.1 Se la parte contraente rifiuta di pagare il compenso concordato o è in ritardo con esso, l'albergatore ha diritto al diritto di ritenzione ai sensi del § 970 c ABGB e al pegno legale ai sensi del § 1101 ABGB sugli oggetti portati dalla parte contraente o dall'ospite. L'albergatore ha inoltre diritto a tale diritto di ritenzione o di pegno a garanzia delle sue pretese derivanti dal contratto alberghiero, in particolare per pasti, altre spese sostenute per la parte contraente e per eventuali richieste di risarcimento danni di qualsiasi tipo.

9.2 Se il servizio viene richiesto nella camera della parte contraente o in orari inusuali del giorno (dopo le 20.00 e prima delle 6.00), l'albergatore ha il diritto di richiedere un supplemento. Tuttavia, questa tariffa speciale deve essere indicata sul prezzo della pensione in camera. L'albergatore può anche rifiutare questi servizi per motivi operativi.

9.3 L'albergatore ha il diritto di fatturare in qualsiasi momento una fattura o una fattura provvisoria per le sue prestazioni.

  • §10 Obblighi dell'albergatore

10.1 L'albergatore è tenuto a fornire le prestazioni concordate in misura corrispondente al suo standard.

10.2 Le prestazioni speciali dell'albergatore soggette ad etichettatura e che non sono incluse nel prezzo dell'alloggio sono esemplari:

  1. a) Servizi speciali di alloggio che possono essere fatturati separatamente, come la fornitura di saloni, sauna, piscina coperta, piscina, piscina, solarium, garage, ecc;
  2. b) sarà applicata una tariffa ridotta per la fornitura di letti supplementari o letti per bambini.
  • §11 Responsabilità dell'albergatore per danni alle cose da portare in consegna.

11.1 L'albergatore risponde ai sensi dei §§ 970 ss. del codice civile ABGB per gli oggetti portati dalla parte contraente. L'albergatore risponde solo se gli oggetti sono stati consegnati all'albergatore o a persone autorizzate dall'albergatore o sono stati portati in un luogo designato o designato dall'albergatore. Se l'albergatore non è in grado di fornire la prova, l'albergatore è responsabile per colpa sua o dei suoi collaboratori, nonché delle persone in partenza e in arrivo. L'albergatore è responsabile ai sensi del § 970 (1) ABGB fino all'importo previsto dalla legge federale del 16 novembre 1921 sulla responsabilità degli albergatori e degli altri imprenditori, e successive modifiche. Se la parte contraente o l'ospite non risponde immediatamente della richiesta dell'albergatore di depositare la sua proprietà in un luogo di deposito speciale, l'albergatore è esonerato da ogni responsabilità. L'importo di ogni responsabilità dell'albergatore è limitato ad un massimo della somma assicurativa di responsabilità civile del rispettivo albergatore. La colpa della parte contraente o dell'ospite deve essere presa in considerazione.

11.2 È esclusa la responsabilità dell'albergatore per negligenza lieve. Se la parte contraente è un imprenditore, la responsabilità è esclusa anche per colpa grave. In tal caso, l'onere della prova dell'esistenza della colpa incombe alla parte. I danni indiretti o i danni indiretti e la perdita di profitti non saranno in nessun caso rimborsati.

11.3 L'albergatore risponde solo per oggetti di valore, denaro e titoli fino all'importo corrente di € 550. L'albergatore è responsabile per i danni eccedenti solo nel caso in cui abbia accettato la custodia di tali oggetti con cognizione di causa o nel caso in cui il danno sia stato causato da se stesso o da uno dei suoi dipendenti. La limitazione di responsabilità di cui ai punti 12.1 e 12.2 si applica mutatis mutandis.

11.4 L'albergatore può rifiutare la custodia di oggetti di valore, denaro e titoli, se si tratta di oggetti di valore molto superiore a quello che gli ospiti dell'alloggio in questione solitamente mettono in custodia.

11.5 La responsabilità è esclusa in ogni caso di custodia presunta se la parte contraente e/o l'ospite non comunica immediatamente all'albergatore il danno non appena ne viene a conoscenza. Inoltre, queste rivendicazioni devono essere fatte valere dalla Parte e/o dall'Ospite in tribunale entro tre anni dalla conoscenza o dalla possibile conoscenza; in caso contrario il diritto decade.

  • §12 Limitazione di responsabilità

12.1 Se la parte contraente è un consumatore, è esclusa la responsabilità dell'albergatore per negligenza lieve, ad eccezione dei danni alle persone.

12.2 Se la parte contraente è un imprenditore, si esclude la responsabilità dell'albergatore per negligenza lieve e grave. In tal caso, l'onere della prova dell'esistenza della colpa incombe alla parte. I danni conseguenti, i danni immateriali o indiretti, così come la perdita di profitti non saranno risarciti. Il danno da risarcire è in ogni caso limitato all'importo degli interessi del trust.

  • §13 Allevamento di animali

13.1 Gli animali possono essere portati nella struttura ricettiva solo previo consenso dell'albergatore e, se necessario, dietro pagamento di una tariffa speciale.

13.2 La parte che porta con sé un animale è tenuta a custodirlo o a sorvegliarlo correttamente durante il suo soggiorno o a farlo custodire o sorvegliare da terzi idonei a proprie spese.

13.3 Il partner contrattuale o l'ospite che porta con sé un animale deve disporre di un'adeguata assicurazione di responsabilità civile per animali o di un'assicurazione di responsabilità civile privata che copra anche eventuali danni causati da animali. La prova dell'assicurazione corrispondente deve essere fornita su richiesta dell'albergatore.

13.4 La parte contraente o il suo assicuratore è responsabile nei confronti dell'albergatore in modo indiviso per i danni causati da animali portati con sé. In particolare, il danno comprende anche l'eventuale indennizzo che l'albergatore deve corrispondere a terzi da parte dell'albergatore.

13.5 Gli animali non possono soggiornare nei saloni, nelle camere sociali, nelle sale ristorante e nelle aree benessere.

  • §14 Proroga dell'alloggio

14.1 La parte contraente non ha diritto a una proroga del soggiorno. Se la parte contraente annuncia la sua volontà di prolungare il soggiorno in tempo utile, l'albergatore può accettare la proroga del contratto alberghiero. L'albergatore non ha alcun obbligo in tal senso.

14.2 Se la parte contraente non può lasciare la struttura ricettiva il giorno della partenza perché tutte le possibilità di partenza sono bloccate o inutilizzabili a causa di circostanze straordinarie imprevedibili (ad es. forti nevicate, inondazioni, ecc.), il contratto di alloggio si prolunga automaticamente per la durata dell'impossibilità di partenza. Una riduzione del canone per questo periodo è possibile solo se la parte non è in grado di usufruire pienamente dei servizi offerti dalla struttura ricettiva a causa di condizioni meteorologiche eccezionali. L'albergatore ha il diritto di esigere almeno la tariffa corrispondente al prezzo normalmente praticato in bassa stagione.

  • §15 Risoluzione del contratto alberghiero - Risoluzione anticipata

15.1 Se il contratto alberghiero è stato concluso per un determinato periodo di tempo, esso termina allo scadere di tale periodo.

15.2 In caso di partenza anticipata della parte contraente, l'albergatore ha il diritto di esigere l'intero compenso pattuito. L'albergatore deduce ciò che ha risparmiato per il mancato utilizzo della sua gamma di servizi o ciò che ha ottenuto affittando in altro modo le camere ordinate. Il risparmio si considera realizzato solo se la struttura ricettiva può essere affittata ad altri ospiti a piena capacità al momento del mancato utilizzo delle camere ordinate dall'ospite. L'onere della prova dei risparmi è a carico del partner contrattuale.

15.3 Il contratto con l'albergatore termina con la morte dell'ospite.

15.4 Se il contratto alberghiero è stato concluso a tempo indeterminato, le parti possono sciogliere il contratto entro le ore 10.00 del terzo giorno prima della scadenza prevista del contratto.

15.5 L'albergatore ha il diritto di sciogliere il contratto alberghiero con effetto immediato per giusta causa, in particolare se la parte contraente o l'ospite

  1. a) faccia un uso molto dannoso dei locali, o con il suo comportamento sconsiderato, offensivo o comunque gravemente scorretto, renda gli altri ospiti, il proprietario, il suo popolo o i terzi che vivono nell'alloggio inadeguati a vivere insieme o si renda colpevole di un atto punibile contro la proprietà, la morale o l'incolumità fisica di queste persone;
  2. b) è afflitta da una malattia infettiva o da una malattia che si protrae oltre la durata dell'alloggio o che altrimenti richiede cure;
  3. c) le fatture presentate non vengono pagate entro un termine ragionevole (3 giorni) alla scadenza.

15.6 Se l'esecuzione del contratto diventa impossibile a causa di un evento da considerare come forza maggiore (ad es. calamità naturali, sciopero, serrata, ordini ufficiali, ecc.), l'albergatore può disdire il contratto di locazione in qualsiasi momento senza rispettare un termine di preavviso, a meno che il contratto non sia già considerato risolto per legge o che l'albergatore non sia esonerato dall'obbligo di fornire un alloggio. Sono escluse eventuali richieste di risarcimento danni ecc. della parte contraente.

  • §16 Malattia o morte dell'ospite

16.1 Se un ospite si ammala durante il soggiorno nella struttura ricettiva, l'albergatore deve fornire cure mediche su richiesta dell'ospite. In caso di pericolo imminente, l'albergatore provvederà alle cure mediche anche senza la richiesta speciale dell'ospite, in particolare se ciò è necessario e l'ospite non è in grado di farlo lui stesso.

16.2 Fino a quando l'Ospite non è in grado di prendere decisioni o i suoi parenti non possono essere contattati, l'albergatore fornirà cure mediche a spese dell'Ospite. Tuttavia, la portata di queste misure di assistenza termina nel momento in cui l'ospite può prendere decisioni o i familiari sono stati informati del caso di malattia.

16.3 L'albergatore ha diritto ad un indennizzo da parte della parte contraente e dell'ospite o, in caso di decesso, dei loro successori legali, in particolare per le seguenti spese:

  1. a) spese mediche aperte, spese per il trasporto dei pazienti, medicinali e ausili medici,
  2. b) la disinfezione dei locali che si è resa necessaria,
  3. c) la biancheria da letto, la biancheria da letto e gli accessori da letto divenuti inutilizzabili, altrimenti destinati alla disinfezione o alla pulizia completa di tutti questi articoli,
  4. d) Ripristino di pareti, arredi, moquette, tappeti, ecc. nella misura in cui questi siano stati contaminati o danneggiati in relazione alla malattia o alla morte,
  5. e) affitto della camera, nella misura in cui l'ospite ha occupato la camera, più gli eventuali giorni in cui le camere sono inutilizzabili a causa di disinfezione, evacuazione, ecc.
  6. f) qualsiasi altro danno subito dall'albergatore.
  • §17 Luogo di adempimento, foro competente e scelta della legge applicabile

17.1 Il luogo di esecuzione è il luogo in cui si trova il luogo di alloggio.

17.2 Il presente contratto è soggetto al diritto formale o sostanziale austriaco con esclusione delle norme di diritto internazionale privato (in particolare IPRG e EVÜ) e della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di merci.

17.3 Il foro competente esclusivo per le transazioni commerciali bilaterali è la sede dell'albergatore, il quale ha il diritto di far valere i propri diritti anche presso qualsiasi altro tribunale locale e competente.

17.4 Se il contratto alberghiero è stato stipulato con una parte contraente che è un consumatore e che ha la sua residenza o dimora abituale in Austria, l'azione contro il consumatore può essere intentata solo nel luogo di residenza, dimora abituale o luogo di lavoro del consumatore.

17.5 Se il contratto alberghiero è stato concluso con una parte contraente che è un consumatore e risiede in uno Stato membro dell'Unione Europea (ad eccezione dell'Austria), dell'Islanda, della Norvegia o della Svizzera, il tribunale competente in via esclusiva per il luogo di residenza del consumatore ha competenza esclusiva per le azioni contro il consumatore a livello locale e fattuale.

  • §18 Varie

18.1 Salvo che le disposizioni di cui sopra non dispongano diversamente, il termine decorre dal momento in cui l'atto che lo prescrive viene notificato o comunicato alle parti del contratto che sono tenute ad osservarlo. Nel calcolare un termine determinato dal numero di giorni, non si tiene conto del giorno in cui cade l'ora o l'evento su cui si basa l'inizio del termine. I periodi determinati per settimane o mesi si riferiscono al giorno della settimana o del mese che, per nome o numero, corrisponde al giorno a partire dal quale il periodo deve essere conteggiato. Se nel mese manca questo giorno, è determinante l'ultimo giorno del mese in questione.

18.2 Le dichiarazioni devono pervenire all'altra parte contraente l'ultimo giorno del periodo (mezzanotte).

18.3 L'albergatore ha il diritto di compensare i propri crediti con quelli della parte contraente. La parte contraente non ha il diritto di compensare i propri crediti con i crediti dell'albergatore, a meno che l'albergatore non sia insolvente o che il credito della parte contraente non sia stato stabilito da un tribunale o accettato dall'albergatore.

18.4 In caso di lacune si applicano le disposizioni di legge corrispondenti.

Condizioni generali di viaggio (ARB 1992)

Adeguamento alla modifica della legge sulla protezione dei consumatori BGBl. 247/93 e alla legge di modifica della legge sulla garanzia, BGBI. I No. 48/2001

Nel comitato consultivo per la politica dei consumatori del ministro federale per la salute, lo sport e la protezione dei consumatori, essi forniscono congiuntamente una consulenza sui regolamenti di esercizio per l'industria delle agenzie di viaggio (ora § 6, ai sensi del BGBl. II n. 401/98) ai sensi del § 73 (1) GewO 1994 e del § 8 del regolamento del ministro federale dell'economia nella versione del 1994.

L'agenzia di viaggio può agire come agente (sezione A) e/o come operatore turistico (sezione B).

L'agente si assume l'obbligo di cercare di ottenere un risarcimento per i servizi di altri (tour operator, società di trasporti, albergatori, ecc.).

Un organizzatore è un'impresa che offre diversi servizi turistici a tariffa forfettaria (pacchetto turistico/evento di viaggio) o si impegna a fornire servizi turistici individuali come servizi propri e generalmente fornisce a tal fine i propri opuscoli, gare d'appalto, ecc.

Un'azienda che opera come operatore turistico può agire anche come intermediario se sono intermediati servizi esterni (ad esempio, un'escursione facoltativa presso il luogo di villeggiatura), a condizione che si riferisca a questa funzione di intermediario.

Le seguenti condizioni rappresentano il testo del contratto per il quale le agenzie di viaggio concludono solitamente contratti con i propri clienti/viaggiatori in qualità di agenti (sezione A) o di operatori turistici (sezione B).

Le condizioni speciali

- gli operatori turistici intermediati, - le imprese di trasporto intermediati (ad esempio treno, autobus, aereo e nave) e - gli altri fornitori di servizi di intermediazione

vai avanti.

A.    L'AGENZIA DI VIAGGI COME INTERMEDIARIO

I seguenti termini e condizioni costituiscono la base del contratto (contratto di agenzia) concluso dal cliente con un agente.

  1. prenotazione/conclusione del contratto

La prenotazione può essere effettuata per iscritto o (a distanza) oralmente. Le prenotazioni (tele)orali devono essere immediatamente confermate per iscritto dall'agenzia di viaggi.

Le agenzie di viaggio devono utilizzare i bollettini di prenotazione che contengono tutte le informazioni essenziali sull'ordine del cliente con riferimento all'annuncio di viaggio su cui si basa la prenotazione (catalogo, brochure, brochure, ecc.).

Per quanto riguarda le proprie prestazioni e le prestazioni dell'operatore turistico da lui mediato, l'agente deve fare riferimento ai TERMINI E CONDIZIONI GENERALI per le agenzie di viaggio ai sensi del § 6 del Regolamento per l'esercizio dei servizi delle agenzie di viaggio, richiamare l'attenzione su eventuali condizioni di viaggio divergenti e in questo caso consegnarle prima della conclusione del contratto.

Nella misura in cui i servizi di imprenditori stranieri (fornitori di servizi, operatori turistici) sono intermediati, può essere applicata anche la legge straniera.

La persona che effettua una prenotazione per sé o per conto terzi è quindi considerata cliente e, in assenza di qualsiasi altra dichiarazione contraria, si assume gli obblighi derivanti dall'effettuazione dell'ordine nei confronti dell'agenzia di viaggi (pagamenti, recesso dal contratto, ecc.).

Al momento della prenotazione, l'agenzia di viaggi può richiedere una commissione di elaborazione e un (minimo) deposito. Il restante pagamento e il rimborso delle spese in contanti (spese telefoniche, telex, ecc.) sono dovuti quando i documenti di viaggio (non i documenti personali) del rispettivo tour operator o fornitore di servizi vengono consegnati all'agenzia di viaggi.

Le agenzie di viaggio che accettano le prenotazioni hanno l'obbligo di inviare al viaggiatore una conferma del contratto di viaggio (conferma di viaggio) al momento della conclusione del contratto o immediatamente dopo la conclusione dello stesso.

  1. servizi di informazione e altri servizi ausiliari

2.1. informazioni su passaporti, visti, valuta, dogane e regolamenti sanitari

Si presume che un passaporto valido sia generalmente richiesto per i viaggi all'estero.

L'agenzia di viaggi deve informare il cliente, su richiesta, sui rispettivi passaporti esteri, visti e norme in materia di politica sanitaria, nonché sulle norme doganali e valutarie, nella misura in cui queste possono essere apprese in Austria. In tutti gli altri aspetti, il cliente è responsabile del rispetto di queste norme. Se possibile, l'agenzia di viaggi si procurerà i visti necessari a pagamento.

Su richiesta, l'agenzia di viaggi fornirà informazioni su normative speciali per stranieri, apolidi e titolari di doppia cittadinanza.

2.2 Informazioni sul servizio di viaggio

L'agenzia di viaggi è obbligata a presentare i servizi dell'operatore turistico o del fornitore di servizi da intermediare al meglio delle sue conoscenze, tenendo conto delle particolarità del contratto di intermediazione in ciascun caso e delle circostanze del rispettivo paese o luogo di destinazione.


  1. status giuridico e responsabilità

La responsabilità dell'agenzia di viaggi si estende a

- l'accurata selezione del rispettivo organizzatore e/o fornitore di servizi e l'attenta valutazione delle esperienze acquisite;

- l'impeccabile prestazione di servizi, comprese informazioni adeguate per il cliente e la consegna dei documenti di viaggio;

- l'invio verificabile di annunci, dichiarazioni di intenti e pagamenti tra il cliente e la società di intermediazione e viceversa (es. modifiche del servizio concordato e del prezzo, dichiarazioni di recesso, reclami).

L'agenzia di viaggio non è responsabile della prestazione dei servizi che fornisce o procura. Con la conferma di viaggio, l'agenzia di viaggio deve comunicare al cliente il nome dell'azienda (nome del prodotto), l'indirizzo del tour operator e, se del caso, di un assicuratore, a meno che queste informazioni non siano già presenti nell'opuscolo, nel catalogo o in altro materiale pubblicitario dettagliato. In caso contrario, è responsabile nei confronti del cliente in qualità di organizzatore o fornitore di servizi.

  1. interruzioni del servizio

Se l'agenzia di viaggi viola gli obblighi che le incombono in virtù del rapporto contrattuale, è tenuta a risarcire il cliente per i danni che ne derivano, a meno che non dimostri di non essere stata colpevole di dolo o colpa grave.

In caso di violazione del contratto per colpa lieve, l'agenzia di viaggio è obbligata a risarcire il cliente per ogni danno risultante fino all'ammontare della commissione della transazione mediata.

B.     L'AGENZIA DI VIAGGI COME OPERATORE

Le seguenti condizioni sono alla base del contratto - di seguito denominato "contratto di viaggio" - che la persona che effettua la prenotazione conclude con un organizzatore direttamente o tramite un intermediario. In caso di prenotazione diretta, gli obblighi dell'agente si applicano mutatis mutandis al Tour Operator.

Il Tour Operator riconosce generalmente le CONDIZIONI GENERALI di Viaggio in questione; gli scostamenti sono indicati in tutti i suoi documenti pubblicitari dettagliati ai sensi del § 6 del regolamento d'esercizio.

  1. prenotazione/conclusione del contratto

Il contratto di viaggio è concluso tra il prenotante e l'operatore turistico se esiste un accordo sugli elementi essenziali del contratto (prezzo, servizio e data). Ciò si traduce in diritti e obblighi per il cliente.

  1. cambiamento nella persona del partecipante al viaggio

Un cambiamento nella persona del viaggiatore è possibile se il sostituto soddisfa tutte le condizioni di partecipazione e può avvenire in due modi.

2.1 Cessione del diritto ai servizi di viaggio

Gli obblighi della persona che prenota dal contratto di viaggio rimangono validi se cede a terzi tutti o singoli crediti derivanti dal presente contratto. In questo caso, il cliente si fa carico dei costi aggiuntivi che ne derivano.

2.2 Trasferimento dell'evento turistico

Se il cliente non è in grado di iniziare il tour, può trasferire il rapporto contrattuale ad un'altra persona. Il trasferimento deve essere notificato all'operatore turistico direttamente o tramite l'intermediario entro un termine ragionevole prima della data di partenza. L'operatore turistico può annunciare in anticipo una determinata scadenza. Il cedente e l'acquirente sono responsabili del pagamento in sospeso e, se del caso, dei costi aggiuntivi derivanti dal trasferimento.

  1. contenuto del contratto, informazioni e altri servizi ausiliari

Oltre agli obblighi di informazione applicabili all'intermediario (ad esempio, informazioni su passaporto, visti, cambi, dogana e norme sanitarie), l'organizzatore deve fornire informazioni sufficienti sul servizio offerto. Le descrizioni delle prestazioni contenute nel catalogo o nell'opuscolo valido al momento della prenotazione e le altre informazioni in esso contenute sono oggetto del contratto di viaggio, salvo diverso accordo al momento della prenotazione. Si raccomanda tuttavia che tali accordi siano registrati per iscritto.

  1. viaggi con rischi particolari

In caso di viaggi con rischi particolari (ad es. carattere di spedizione) l'organizzatore non è responsabile delle conseguenze derivanti dal verificarsi dei rischi se ciò avviene al di fuori della sua area di responsabilità.

L'obbligo dell'operatore turistico di preparare accuratamente il viaggio e di selezionare attentamente le persone e le aziende incaricate della fornitura dei singoli servizi di viaggio rimane inalterato.

  1. base giuridica in caso di interruzioni del servizio

5.1 Garanzia

Il cliente ha diritto alla garanzia in caso di mancato o difettoso adempimento.

Il cliente accetta che l'organizzatore gli fornisca un servizio privo di difetti o migliori il servizio difettoso entro un periodo di tempo ragionevole invece del suo diritto alla rescissione o alla riduzione del prezzo. L'azione correttiva può essere intrapresa in modo tale che il difetto venga eliminato o che venga fornito un servizio di sostituzione equivalente o di valore superiore, anch'esso espressamente approvato dal cliente.

5.2 Risarcimento dei danni

Se l'organizzatore o i suoi assistenti violano colpevolmente gli obblighi che incombono all'organizzatore in virtù del rapporto contrattuale, l'organizzatore è tenuto a risarcire il cliente per i danni che ne derivano.

Se l'operatore turistico è responsabile per persone diverse dai suoi dipendenti, è responsabile - salvo in caso di lesioni personali - solo se non dimostra che non si tratta di dolo o colpa grave.

Salvo i casi di dolo e colpa grave, l'organizzatore del viaggio non è responsabile per oggetti che non vengono normalmente portati con sé, a meno che non li abbia presi in custodia con cognizione di causa.

Si raccomanda pertanto al cliente di non portare con sé oggetti di particolare valore. Inoltre, si raccomanda di conservare correttamente gli oggetti portati con sé.

5.3 Segnalazione di difetti

Il cliente è tenuto a segnalare immediatamente a un rappresentante dell'organizzatore qualsiasi difetto nell'esecuzione del contratto che venga a conoscenza durante il viaggio. Ciò presuppone che tale rappresentante gli sia stato notificato e che possa essere raggiunto sul posto senza sforzi considerevoli. L'omissione di questa notifica non modifica i diritti di garanzia del cliente come descritto al punto 5.1. Tuttavia, esso può essere accreditato al cliente come concorso di negligenza e in tal modo ridurre le sue eventuali richieste di risarcimento danni. Tuttavia, l'organizzatore deve aver informato per iscritto il cliente, direttamente o tramite l'intermediario, di tale obbligo di notifica. Allo stesso modo, il cliente deve essere stato informato nel contempo che la mancata comunicazione non pregiudica i suoi diritti di garanzia, ma che può essere considerata come concorso di colpa.

In assenza di un rappresentante locale, può essere consigliabile informare il rispettivo fornitore di servizi (ad es. albergo, compagnia aerea) o direttamente l'organizzatore di eventuali difetti e richiedere la riparazione.

5.4 Leggi speciali sulla responsabilità civile

In caso di viaggi aerei, l'organizzatore è responsabile, tra l'altro, ai sensi della Convenzione di Varsavia e della Convenzione addizionale e, in caso di viaggi in treno e in autobus, ai sensi della legge sulla responsabilità ferroviaria e dei veicoli a motore.

  1. rivendicazione di eventuali rivendicazioni

Al fine di facilitare l'affermazione dei reclami, si raccomanda al cliente di ottenere una conferma scritta dell'inadempimento o dell'esecuzione difettosa delle prestazioni o di ottenere prove, prove o testimoni sicuri.

I diritti di garanzia dei consumatori possono essere fatti valere entro 2 anni.

Le richieste di risarcimento danni scadono dopo 3 anni.

Si raccomanda, nell'interesse del viaggiatore, di far valere i reclami subito dopo il rientro dal viaggio direttamente presso l'operatore turistico o tramite l'agenzia di viaggi, poiché è prevedibile un crescente ritardo con difficoltà di prova.

  1. recesso dal contratto

7.1 Annullamento da parte del cliente prima dell'inizio del viaggio

  1. a) Ritiro senza spese di cancellazione

Oltre ai diritti di recesso previsti dalla legge, il cliente può recedere dal contratto senza che l'organizzatore possa avanzare pretese nei suoi confronti nei seguenti casi che si verifichino prima dell'inizio del servizio:

Se le parti essenziali del contratto, compreso il prezzo del viaggio, sono sostanzialmente modificate.

In ogni caso, la frustrazione dello scopo o del carattere pattuito dell'evento di viaggio, nonché un aumento del prezzo del viaggio concordato di oltre il 10% ai sensi del punto 8.1, costituisce una tale modifica del contratto.

Il Tour Operator è obbligato, direttamente o tramite l'agenzia di viaggi intermediaria, a dichiarare senza indugio al cliente la modifica del contratto e ad informare il cliente della possibilità esistente di accettare la modifica del contratto o di recedere dal contratto; il cliente deve esercitare senza indugio il suo diritto di scelta.

Se l'organizzatore è responsabile del verificarsi dell'evento che dà diritto di recesso, l'organizzatore è tenuto a risarcire il cliente.

  1. b) Diritto al risarcimento

Il cliente può, se non si avvale delle possibilità di recesso di cui alla lettera a) e se l'operatore turistico recede dal contratto senza colpa del cliente, invece di recedere dal contratto, richiederne l'adempimento partecipando ad un altro evento turistico equivalente, a condizione che l'operatore turistico sia in grado di fornire tale servizio.

Oltre al diritto di scelta, il cliente ha anche il diritto di richiedere il risarcimento dei danni per la mancata esecuzione del contratto, a meno che non si applichino i casi di cui al punto 7.2.

  1. c) Ritiro con penale di cancellazione

La penale di cancellazione è una percentuale del prezzo del tour ed è basata sull'importo al momento della cancellazione e sul tipo di tour in questione. Il prezzo totale del servizio concordato contrattualmente è da intendersi come prezzo del viaggio o del pacchetto.

Il cliente ha il diritto di recedere dal contratto dietro pagamento di una penale in tutti i casi non menzionati alla lettera a). In caso di inadeguatezza

la tassa di cancellazione può essere moderata dal tribunale.

A seconda del tipo di viaggio, si applicano le seguenti tariffe di cancellazione per persona:

  1. voli speciali (charter), group IT (pacchetti turistici di gruppo), tour aziendali in pullman (tour di più giorni)

dal 29° al 20° giorno prima della partenza……………………………...25%.

dal 19 al 10° giorno prima della partenza................................. 50%.

dal 3° giorno (72 ore prima della partenza.............................. 85%.

del prezzo del viaggio.

  1. IT individuali (viaggi individuali a pacchetto su servizi di linea), viaggi per aziende ferroviarie (esclusi i treni speciali).

dal 29° al 20° giorno prima della partenza..............................15%.

dal 19 al 10° giorno prima della partenza...............................20%.

dal 3° giorno (72 ore prima della partenza................................. 45%.

del prezzo del viaggio.

Condizioni speciali si applicano agli alloggi in hotel, appartamenti vacanze, gite in barca, gite di un giorno in autobus, treni speciali e voli di linea a tariffe speciali. Questi devono essere elencati nel programma dettagliato.

lettera di dimissioni

In caso di recesso dal contratto, è necessario osservare quanto segue:

Il cliente (cliente) può comunicare in qualsiasi momento all'agenzia di viaggi presso la quale è stato prenotato il viaggio che desidera recedere dal contratto. In caso di cancellazione, è consigliabile farlo - a mezzo lettera raccomandata o personalmente con dichiarazione scritta simultanea.

  1. d) No-show

No-show si verifica quando il cliente non riesce a lasciare il paese perché manca la volontà di viaggiare o se non riesce a lasciare il paese a causa di negligenza o caso fortuito. Se si chiarisce ulteriormente che il cliente non può o non usufruirà più dei restanti servizi di viaggio, dovrà pagare l'85% del prezzo del viaggio per i tipi di viaggio secondo la lettera c 1 (voli speciali, ecc.) e il 45% per i tipi di viaggio secondo la lettera c 2 (IT individuale, ecc.).

In caso di inadeguatezza delle suddette aliquote, esse possono essere moderate dal tribunale in casi individuali.

7.2 Cancellazione da parte dell'Organizzatore prima dell'inizio del viaggio

  1. a) L'organizzatore è liberato dall'esecuzione del contratto se il numero minimo di partecipanti indicato nel bando di gara non è stato raggiunto fin dall'inizio e il cliente è stato informato per iscritto dell'annullamento entro i termini indicati nella descrizione dell'evento turistico o nei periodi successivi:
  • fino al 20° giorno prima dell'inizio del viaggio per viaggi superiori a 6 giorni, - fino al 7° giorno prima dell'inizio del viaggio per viaggi da 2 a 6 giorni, - fino a 48 ore prima dell'inizio del viaggio per i viaggi di un giorno.

Se l'organizzatore è responsabile del mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti oltre la lieve negligenza, il cliente può richiedere il risarcimento dei danni; si tratta di una somma forfettaria pari all'importo della penale di annullamento. Non è esclusa la rivendicazione di una richiesta di risarcimento danni superiore a tale importo.

  1. b) La cancellazione è dovuta a cause di forza maggiore, ovvero a eventi insoliti e imprevedibili sui quali la persona che invoca la forza maggiore non ha alcun controllo e le cui conseguenze non si sarebbero potute evitare nonostante la dovuta diligenza. Tuttavia, ciò non include l'overbooking, ma include ordini governativi, scioperi, guerre o condizioni belliche, epidemie, calamità naturali, ecc.
  2. c) Nei casi a) e b), al cliente sarà rimborsato l'importo pagato. Si applica il diritto di scelta di cui al punto 7.1.b, primo paragrafo.

7.3 Cancellazione da parte dell'Organizzatore dopo l'inizio del viaggio

L'organizzatore è esonerato dall'esecuzione del contratto se il cliente, nell'ambito di un viaggio di gruppo, disturba in modo permanente l'esecuzione del viaggio a causa di un comportamento gravemente scorretto, indipendentemente da un avvertimento.

In questo caso, il cliente è obbligato a risarcire l'organizzatore del danno in caso di sua colpa.

  1. modifiche del contratto

8.1 Variazioni di prezzo

L'operatore turistico si riserva il diritto di aumentare il prezzo del tour confermato con la prenotazione per motivi che non dipendono dalla volontà dell'operatore turistico, a condizione che la data del tour sia posteriore di oltre due mesi alla conclusione del contratto. Tali motivi sono esclusivamente le variazioni dei costi di trasporto, come i costi del carburante, le tasse per alcuni servizi, come le tasse di atterraggio, le tasse di imbarco o sbarco nei porti e le tasse corrispondenti negli aeroporti, o i tassi di cambio applicabili al tour in questione.

In caso di riduzione del prezzo per questi motivi, questa deve essere trasmessa al viaggiatore.

Gli aumenti di prezzo possono essere effettuati entro il periodo di due mesi solo se le ragioni di tali aumenti sono state negoziate in dettaglio al momento della prenotazione e annotate sul bollettino di prenotazione.

Dal 20° giorno prima della data di partenza non ci saranno variazioni di prezzo.

Una modifica del prezzo è consentita solo se le condizioni concordate sono soddisfatte e il nuovo prezzo è calcolato con precisione. I cambiamenti di prezzo e le loro circostanze devono essere immediatamente spiegati al cliente.

Se il prezzo del viaggio cambia di oltre il 10%, il cliente può recedere dal contratto senza spese di annullamento (vedere paragrafo 7.1.a.).

8.2 Cambiamenti delle prestazioni dopo l'inizio del viaggio

  • In caso di modifiche di cui è responsabile l'Organizzatore, si applicano le disposizioni di cui alla Sezione 5 (Base giuridica in caso di inadempimento).
  • Se, dopo la partenza, risulta che una parte considerevole dei servizi concordati contrattualmente non è fornita o non può essere fornita, l'Organizzatore prenderà le opportune precauzioni senza alcun costo aggiuntivo, in modo che il tour possa continuare. Se tali precauzioni non possono essere prese o se non sono accettate dal cliente per validi motivi, l'organizzatore deve, se necessario, mettere a disposizione un mezzo di trasporto equivalente per trasportare il cliente fino al luogo di partenza o ad un altro luogo concordato con il cliente senza pagamento supplementare. Inoltre, in caso di inadempimento o di adempimento difettoso del contratto, l'organizzatore è tenuto ad assistere al meglio il cliente nel superare le difficoltà.
  1. fornitura di informazioni a terzi

Le informazioni sui nomi dei partecipanti al tour e sul luogo in cui si trovano i viaggiatori non saranno fornite a terzi, anche in casi urgenti, a meno che il viaggiatore non abbia espressamente richiesto tali informazioni. I costi derivanti dalla trasmissione di messaggi urgenti sono a carico del cliente. Si raccomanda pertanto ai viaggiatori di fornire ai loro parenti l'indirizzo esatto della vacanza.

  1. informazioni generali

Le sezioni 7.1. lit. c, ex lit. b (ritiro), 7.1. lit. d, ex lit. c (no-show) e 8.1. (variazioni di prezzo) elencate al punto B sono raccomandazioni di associazioni non vincolanti al punto 1 Kt 718/91-3 e sono ora iscritte nel registro dei cartelli come tali al punto 25 Kt 793/96-3.

 

Utilizziamo cookie e strumenti di analisi per gestire questo sito web e per migliorare il vostro utilizzo. Per ulteriori informazioni su questo e sui vostri diritti, preghiamo di fare riferimento alla nostra Privacy Policy.