prenotare
di
a
tempo

f
b

MARIA SAAL

Scoprire la storia

Passeggiando da un'epoca all'altra: Il comune di Maria Saal si trova su un territorio storico nel vero senso del termine. Ad ogni passo i visitatori possono scoprire testimonianze di pietra dell'incredibile storia della Carinzia.

Il Comune di Maria Saal nel nord del capoluogo della Carinzia Klagenfurt è un importante luogo di pellegrinaggio per fedeli dall'intera area delle Alpi Adria. Si trova visibile da lontano su un'altura a est del Zollfeld, pianura di una valle lunga circa dieci chilometri Glan, tra Magdalensberg e Ulrichsberg.

Nei dintorni è inoltre possibile vivere la storia ad ogni passo: Il Parco archeologico sul Magdalensberg, sotto il controllo del Landesmuseum della Carinzia, avvicina i visitatori alla vita quotidiana nella principale città dell'antica provincia romana. Fino ad oggi non si conosce né il nome né il motivo per cui fosse stata abbandonata nel 1° secolo dopo Cristo. In seguito la città Virunum sul Zollfeld divenne la nuova città principale della provincia e quindi sede della diocesi. I suoi resti sono finora ritrovati solo in parte. L'anfiteatro restaurato, dove una volta i gladiatori lottavano contro bestie feroci, può essere visitato su prenotazione con visite guidate.

Quando intorno al 590 gli slavi colonizzarono parte dell'attuale regione di Steiermark e Salisburgo, la località di Karnburg, nell'attuale area del comune di Maria Saal, era la sede del governo („Curtis Carantana“) del suo principato. Karnburg è stata in seguito anche capitale del Ducato della Carinzia, e l'imperatore Arnulf di Carinzia aveva qui il proprio palatinato imperiale. Un importante ruolo nel momento dell'investitura del duca è stato svolto dal trono ducale di pietra nello Zollfeld, che è conservato fino ad oggi.

L'imponente santuario e collegiata Maria Saal appartiene, come la chiesa di Karnburg, alle prime fondazioni di chiese della Carinzia e rimanda al vescovo Modestus inviato nell'8°secolo dalla diocesi di Salisburgo a „Karantanien“. La sua forma attuale tardo gotica è stata forgiata all'inizio e nella prima metà del 15° secolo, quando è stata ampliata con i limitrofi edifici del convento in una chiesa fortificata che concesse protezione alla popolazione durante gli attacchi dei Turchi. A seguito di un incendio distruttivo nel 1669 la chiesa ha acquisito con la ricostruzione l'aspetto attuale. Allora è stata creata e consacrata nel 1688 per la torre nord la „Maria Saalerin“, la più grande campana della Carinzia.

Il Freilichtmuseum della Carinzia a Maria Saal è il più antico museo di questo tipo in Austria. Mostra modelli di case e fattorie rurali delle zone più diverse che offrono così una panoramica sui modi di vivere del passato. Oltre alle storiche fattorie, il visitatore viene invitato a scoprire anche l'artigianato rurale nelle cosiddette „aree industriali“. Qui si trovano mulini di diversi tipi, carbonaie e una fornace da calce. I visitatori possono fare una pausa piacevole nel ristorante rurale. Nel giro attraverso il Freilichtmuseum della Carinzia è compreso anche un sentiero educativo nella natura che insegna ai visitatori le piante tipiche della zona e il loro habitat.


Contatto:

Tourist Information Maria Saal
April–October: Domplatz 7
9063 Maria Saal
T +43 4223 51145 / +43 664 4543903
E Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
W www.mariasaal.at

Bild: Maria Saaler Dom Bild: Maria Saaler Dom Foto: (c) Franz Gerdl

Additional Info

  • Titel (SEO): Maria Saal | Storia Carinzia | Parco archeologico | Magdalensberg
Social